San Paolo con spada in legno - brunito 3 col. Visualizza ingrandito

San Paolo con spada in legno - brunito 3 col.

Nuovo prodotto

106,90 €

Articoli simili o correlati / varianti






Dettagli

S. Paolo raffigurato con la spada S. Paolo si festeggia il 29 giugno e viene raffigurato con spada; S. Paolo è uno dei più importanti e influenti tra tutti i santi. Molti dei suoi scritti sono contenuti nel Canone della Bibbia e hanno influenzato la crescita e lo sviluppo della Chiesa fin dal primo secolo.

S. Paolo era originariamente conosciuto come Saulo, ed era un cittadino romano e un fariseo. Presiedeva persino le persecuzioni dei primi cristiani ed era presente al martirio di Santo Stefano.
Tuttavia, Saulo ebbe una visione potente che lo portò a convertirsi al cristianesimo mentre era sulla strada per Damasco. Fu debitamente battezzato e prese il nome di Paolo.

Paolo viaggiò per il mondo, prima in Arabia e poi di nuovo a Damasco. Visitò anche Gerusalemme per vedere S. Pietro, il primo papa e rendergli omaggio. Durante questi viaggi, predicava incessantemente, spesso traendo critiche e ire da coloro che respingevano il suo messaggio. Gli ebrei, in particolare, odiavano la sua predicazione quando lo vedevano convertire il popolo al cristianesimo dal giudaismo.

Alla fine Paolo tornò a Tarso, dove era nato. Predicava lì fino a quando non fu chiamato da Barnaba a venire ad Antiochia. Dopo un anno trascorso ad Antiochia, si verificò una carestia a Gerusalemme e i due furono inviati in città con l'elemosina.
La missione fu compiuta e tornarono ad Antiochia.

Paolo e Barnaba andarono poi in missione a Cipro e in tutta l'Asia Minore. Durante i loro viaggi fondarono diverse chiese. Dopo aver fondato le sue chiese, Paolo rimase in comunicazione con i fedeli, scrivendo spesso lettere per rispondere alle domande e risolvere le controversie.

Le lettere che sono sopravvissute sono diventate parte della Bibbia. Si ritiene che Paolo abbia scritto altre lettere, che sono andate perdute ancora prima che la Chiesa istituisse la Bibbia. Gli scritti di Paolo sono importanti perché forniscono un buon consiglio su come i cristiani dovrebbero vivere.

Paolo ha viaggiato in gran parte dell'Europa, in particolare in Macedonia, Grecia e Italia. Mentre si preparava per un viaggio missionario in Spagna, fu imprigionato a Cesarea dagli ebrei per due anni. Viaggiò di nuovo, naufragò a Malta e fu imprigionato per altri due anni per aver predicato a Roma. Nonostante queste incarcerazioni, Paolo continuò a predicare.

Alla fine Paolo si recò in Spagna, poi ritornò in Oriente e infine tornò di nuovo a Roma. Nel 67 d.C. Paolo fu arrestato a Roma per la seconda volta e questa volta fu decapitato sotto il folle imperatore Nerone. Secondo Giovanni Crisostomo, Nerone conosceva personalmente Paolo.
Paolo è tra i più famosi, intelligenti e influenti tra gli apostoli. C'è chi sostiene che sia stato il capo degli apostoli, ma questo non è supportato dall'evidenza. Invece, probabilmente predicava su richiesta di S. Pietro, che era papa.

S. Paolo è il patrono dei missionari, degli evangelisti, degli scrittori, dei giornalisti, degli scrittori, degli autori, dei lavoratori pubblici, dei fabbricanti di corde e di selle, dei fabbricanti di tende. La sua festa è il 29 giugno quando viene onorato con S. Pietro, anche se viene onorato anche in altri giorni dell'anno, il 25 gennaio, per la sua conversione, il 16 febbraio, per il suo naufragio, e il 18 novembre per la dedicazione della sua Basilica.